Nel suo contributo, Leonardo SILEO (Pontificia Università Urbaniana / Antonianum) ha mostrato come il Dottor Sottile abbia elaborato una propria concezione epistemologica dello statuto della teologia, confrontandosi tanto con le tesi di Goffredo di Fontaines quanto con quelle della teologia scientifica di Enrico di Gand.

 


Prof. Leonardo Sileo

 

Tema: La cognitio theologica scotiana e le sue valenze epistemologiche

L’intento della relazione è di presentare sinteticamente il contributo offerto da Duns Scoto alla definizione del ruolo e compito del teologo e, quindi, dello statuto della theologia nostra, in relazione al contesto degli sviluppi del dibattito tra teologi sul rapporto tra fides e scientia, seguito alle censure ecclesiastiche del 1277 e animato in particolare dai maestri secolari Enrico di Gand e Gofferedo di Fontaines. Dibattito che Duns Scoto rianima in occasione del suo insegnamento sentenziario a Parigi e che ci è dato leggere nelle questioni proemiali al I libro delle versioni dei Reportata Parisiensia. Della dottrina epistemologica di Scoto si evidenzierà, in particolare, la sua revisione della teoria aristotelica degli oggetti della scienza dimostrativa.

 

Cerca nel sito